LA NASCITA DELLA MODERNITA'
da Boecklin e De Chirico, da Klee a Kandinskij, l'universo delle arti dalla secessione alle avanguardie Monaco 1896 - 1914




5 Luglio 1996 - 3 Novembre 1996





Sul crinale dei due secoli; però a Monaco, laddove più forte era l'attrito con il secolo che moriva e più conturbante l'esordio del secolo nuovo. Dove peraltro la pittura dell'ottocento aveva dato frutti mitologici, neo-rinascimentali, romantici; dove lo storicismo aveva fatto scuola e le sirene del mondo mediterraneo avevano voce più alta che in qualsiasi altra parte d'Europa. E, a Monaco, la modernità, i suoi esordi e i suoi incubi.
"La nascita della Modernità" è appunto il titolo della mostra allestita a Palazzo Forti, frutto di due anni di ricerche nei più importanti musei tedeschi, da Monaco a Francoforte.
Norimberga, Stoccarda, ma anche Zurigo, Milano, Venezia, Berna e Mosca. Da queste ed altre collezioni pubbliche e private provengono i circa 300 capolavori esposti a Palazzo Forti e riprodotti in questa pubblicazione. Da Boecklin a De Chirico, da Von Stuck a Kandinskij, dallo Jugendstil alle avanguardie, sono queste le coordinate di una mostra assolutamente inedita, che per la prima volta tenta di definire ed analizzare la figura della modernità rintracciandone gli esordi tra tradizione e simbolismo, tra la pittura di aristocratiche memorie e i modernismi dei giovani che si affacciavano al secolo nuovo, laddove più acutsa sembrava presentarsi la crisi del linguaggio e più conturbante la speranza di un rinnovato universo delle arti.


Giorgio Cortenova (courtesy "Art Dossier")


Licenza SIAE no 01 (CGCAOO/01) del 22/10/99
Tutti i diritti degli autori delle opere sono riservati. Sono vietate, in mancanza di autorizzazione della SIAE, la riproduzione delle opere e tutte le utilizzazioni diverse dalla consultazione individuale e privata.


© 1996, Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea Palazzo Forti - VERONA -Tutti i diritti riservati
Realizzato da Intesys Srl