Indietro
 
Donata Lazzarini

Donata Lazzarini nasce a Verona nel 1968. Nel 1990 si diploma all'Accademia di Belle Arti di Bologna dove è allieva di Concetto Pozzati. Subito dopo inizia una collaborazione con lo scultore veronese Igino Legnaghi che la spinge ad una sperimentazione sui metalli e all'utilizzo di tecnologie meccanico-industriali.
Fin dalle prime opere la Lazzarini punta a strutture semplificate e lineari, post-minimaliste, in rete e lamiera di ferro, alluminio, acciaio (pareti, totem, capitelli) dove rigore e trasgressione coesistono in virtù di quella interrogazione sull'ambiguità della forma che ogni pezzo sembra voler porre (Atto terzo, 1992; Scena possibile, 1992; Scultura bifronte, 1999; Borderline, 2000). Il carattere concettuale, neoplastico e architettonico di questi lavori viene infatti sovente contraddetto da quel senso di sfasamento dei piani, di crescita e proiezione dei volumi nello spazio circostante e da quell'alternanza tra opacità e luminosità delle superfici che le sculture pongono in essere. L' approccio all'opera appare allora più visivo e tattile, che mentale.
Nel 1999 la Lazzarini è nominata assistente alla cattedra di scultura all'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Artisticamente si affaccia al duemila con un nuovo ciclo di opere, memori della stagione post-minimalista e dell'anti-form, che si caratterizza per l'uso del vetro e di fogli di materia sintetica, come il perspex, sui quali interviene con le sue stesse mani producendo forme introverse, organiche, morbide e sensuali (Tutta avvolta, 2001; Alice L., 2001; Il cuscino di Alice, 2001) percorse da pieghe, abrasioni e segni sottili.
Si tratta di oggetti leggeri, opalescenti, dove la qualità puramente luminosa della materia lascia solo intuire il nucleo segreto della scultura. Tali forme riflettono, come afferma la stessa autrice, "alcune necessità più direttamente legate ai valori lirici che soddisfano le nostre tendenze di regressione e la necessità di provare stupore e meraviglia nel guardare la realtà".
Donata Lazzarini vive e lavora a Verona e a Milano.

Indietro