Indietro
 
Sol LeWitt

Sol LeWitt nasce a Hartford, nel Connecticut, nel 1928. Consegue la laurea in Belle Arti alla Syracuse University di New York nel 1949.
Sol Lewitt è uno dei maestri riconosciuti dell'arte contemporanea.
Con la partecipazione alla mostra Primary Structures al Jewish Museum di New York (1966), viene consacrato ufficialmente come uno dei principali esponenti dell'arte minimalista americana. In quell'occasione l'artista espone strutture reticolari bianche basate sulla ripetizione seriale di forme cubiche. A partire dalla fine degli anni sessanta la poetica di Lewitt si radicalizza, proponendo di cancellare dall'opera ogni valenza rappresentativa, evocativa o simbolica: "L'arte che ho scelto per esprimermi potrebbe dirsi Arte Concettuale. Nell'Arte Concettuale l'idea o il concetto è l'aspetto più importante del lavoro", e ancora "le idee, da sole, possono essere opere d'arte; esse si situano in una catena di sviluppo che può eventualmente trovare una forma. Non è necessario che tutte le idee si realizzino".
In linea con questi presupposti, nel 1968 lavora ai primi wall drawings: grandi disegni su parete che l'artista si limita a progettare, affidando l'esecuzione ad assistenti.
Fino agli anni settanta i wall drawings sono eseguiti in grafite e si caratterizzano per la presenza di linee verticali, orizzontali e diagonali.
Successivamente LeWitt introduce la linea curva e impiega gessetti, inchiostro o vernici acriliche in una ricca e vivace gamma di colori.
Sol LeWitt vive e lavora a New York.

Indietro